Locarno, approvata la proposta del Partito Comunista: assunti quattro ulteriori apprendisti

263
Share this page to Telegram

Nella seduta di ieri del Consiglio Comunale di Locarno è stato approvato a larga maggioranza (26 a 10) l’emendamento ai preventivi 2024 presentato dal consigliere comunale del Partito Comunista Gionata Genazzi (e firmato anche dal resto del gruppo della “Sinistra Unita”) che chiedeva alla Città di assumere quattro ulteriori apprendisti.

Il Partito Comunista si felicita di questo piccolo passo in favore dei giovani. Sono infatti molti, ogni anno, quelli che non riescono a trovare un posto di tirocinio. È fondamentale dunque che anche il settore pubblico faccia la sua parte nella formazione e non solo: esso deve essere di esempio. Formare apprendisti non rappresenta un costo, peraltro con un’incidenza finanziaria ridotta, bensì un investimento.

In particolare, l’emendamento approvato dal legislativo cittadino chiede di assumere due impiegati di commercio AFC, un giardiniere AFC e un informatico AFC, oltre agli apprendisti già attualmente in formazione. Attualmente la Città di Locarno forma 16 apprendisti in vari settori su un totale di 372 dipendenti, di cui 247 impiegati al 100%. È quindi chiaro che le potenzialità per fare di più in quest’ambito ci sono eccome. Il consigliere comunale del Partito Comunista Gionata Genazzi ha anche rimarcato come questa debba essere un’occasione per il Municipio di Locarno per sanare l’impianto organizzativo così da seguire in modo adeguato i giovani in formazione.

CONDIVIDI