Dopo 5 anni al vertice della Gioventù Comunista (GC), il bellinzonese Samuel Iembo (28 anni), lascerà il posto di coordinatore del movimento giovanile del Partito Comunista a un/a nuovo/a compagno/a, che sarà eletto/a il prossimo 7 marzo a Mendrisio nell’ambito di un’assemblea generale che avrà un ricco ordine del giorno, in primis una discussione sulla campagna contro il precariato fra i giovani lavoratori.

Samuel Iembo aveva preso le redini della GC nel 2015 con l’intento di ricostruire il movimento giovanile comunista attorno ad una nuova generazione di militanti, dopo il profondo rinnovamento intervenuto nel Partito adulto. Durante il suo mandato l’organizzazione, riportando al centro la formazione politica e la disciplina militante, è cresciuta di attività e militanti, attestandosi ad oggi come il movimento giovanile di sinistra più numeroso in Ticino.

In questo periodo si sono consolidate anche le relazioni internazionali con la Federazione Giovanile Comunista Italiana (FGCI) e si sono soprattutto sviluppati nuovi rapporti di amicizia con movimenti giovanili di orientamento marxista spagnoli, portoghesi, coreani, canadesi, ecc. Ma il culmine in questa attività internazionalista è stato raggiunto con un viaggio a Pechino proprio l’estate scorsa grazie al quale sono state aperte per la prima volta delle relazioni ufficiali con la Lega della Gioventù Comunista Cinese.

Samuel Iembo continuerà ora la sua militanza prioritariamente nel Partito adulto: a tal proposito ci felicitiamo per la sua elezione, già nei mesi scorsi, quale nuovo membro della Direzione del Partito Comunista.


Giovani comunisti svizzeri invitati in Cina

La Gioventù Comunista riparte con nuovo slancio

CONDIVIDI