C’è bisogno di un tribunale dei Prud’hommes in Ticino

Il Partito Comunista propone al parlamento di istituire un Tribunale del Lavoro

1136

Già negli anni ’90 il Partito Comunista (a quel tempo denominato Partito del Lavoro) rivendicava una sezione della magistratura dedicata completamente agli illeciti relativi al mercato del lavoro. E ancora nel 2006 se ne discusse nuovamente nell’ambito del nostro lavoro fra gli apprendisti.

Sono passati più di dieci anni da allora ma la situazione nel mondo del lavoro è solamente peggiorata. Per contro altri Cantoni si sono già dotati di un’apposita giurisdizione sul lavoro, si tratta dei tribunali dei Prud’hommes che si pronunciano in prima istanza sulle controversie relative ai rapporti di lavoro.

Alla vigilia del Congresso Sindacale Mondiale dei Giovani Lavoratori che si svolgerà da giovedì a Roma e a cui parteciperà una nostra delegazione, il Partito Comunista ha deciso quindi di farsi promotore attraverso il suo granconsigliere Massimiliano Ay di tale rivendicazione con una iniziativa che è stata accolto favorevolmente anche dalla deputata dei Verdi Michela Delcò-Petralli e dal deputato indipendente Jacques Ducry.

IG641
CONDIVIDI