Più di 1000 firme per i trasporti pubblici gratuiti!

I trasporti pubblici sono gratuiti in Lussemburgo dal 2020 e a Malta lo sono da ottobre 2022!

952
Share this page to Telegram

La Gioventù Comunista (GC) ha consegnato oggi con più di 1000 firme la sua lettera aperta indirizzata al Consiglio di Stato e volta a rivendicare la gratuità dei trasporti pubblici per tutti i residenti in Ticino.

La GC ha lanciato questa sua campagna politica a ottobre, principalmente per due motivi. Da un lato, l’aumento del costo della vita e le sempre maggiori difficoltà socio-economiche che devono affrontare lavoratori e studenti rendono la gratuità dei trasporti pubblici una misura necessaria dal punto di vista sociale, poiché permetterebbe di togliere un peso gravoso dalle spalle delle famiglie con un reddito medio-basso. Dall’altro lato, essa avrebbe dei benefici anche dal punto di vista ambientale, dato che permetterebbe di ridurre il traffico motorizzato privato sulle strade ticinesi. A dimostrazione dell’attuabilità della misura, la GC ricorda che in Lussemburgo i trasporti pubblici sono gratuiti dal 2020 e che a Malta lo sono da ottobre 2022. Vi sono poi anche diverse città europee dove i residenti possono fruire gratuitamente dei mezzi pubblici. Dal punto di vista pratico, questa misura si potrebbe finanziare tramite la tassazione di grandi aziende e grandi patrimoni, senza andare a colpire quindi il ceto medio-basso.

Oltre ad aver raccolto firme per la lettera aperta, nelle ultime settimane la GC ha organizzato diversi volantinaggi sul tema nelle scuole ticinesi. La vicenda ovviamente non si ferma qui: la GC continuerà a fare pressione politica sulle autorità ticinesi affinché diano seguito a questa rivendicazione sostenibile sia dal punto di vista sociale che ambientale. Chiunque fosse interessato a unirsi alla lotta della GC può contattarla sui suoi canali social.

CONDIVIDI