Il prossimo 13 febbraio il popolo svizzero sarà chiamato a esprimersi anche sull’iniziativa per la protezione dei fanciulli e degli adolescenti dalla pubblicità per il tabacco. Il Partito Comunista ne riconosce e condivide i principi e invita quindi ad accettare l’iniziativa, che vieterebbe la pubblicità dei prodotti per il tabacco che raggiunge i minorenni.

Sebbene ci infastidiscano certi toni un po’ troppo moralisti e salutisti utilizzati fra alcuni dei promotori, l’iniziativa in sé va a colpire i colossi della produzione del tabacco, limitandone lo strapotere che gioca sui meccanismi della dipendenza, senza però andare a demonizzare e colpevolizzare i fumatori. In questo modo si agisce preventivamente a tutela della salute pubblica, colpendo nei profitti chi il problema lo crea, inducendo i più giovani a fumare in modo da avere sempre nuovi consumatori.

Per questi motivi il Partito Comunista invita quindi ad approvare l’iniziativa per la protezione dei fanciulli e degli adolescenti dalla pubblicità per il tabacco in votazione il prossimo 13 febbraio.

CONDIVIDI