logo

Intervento: "...il movimento giovanile" PDF Stampa E-mail
Scritto da Samuel Iembo   
Mercoledì 30 Novembre 2016 12:27

Care compagne e compagni,

Dopo aver fornito i quadri necessari al ricambio del Partito, la Gioventù Comunista deve ora ripartire. Si sono riscontrate difficoltà e qui faccio un po’ di autocritica, poiché sento di non essere capace di unire sufficientemente le persone da me scelte in modo da consolidare il nuovo nucleo. Ho mancato di costanza e leadership e di questo mi scuso con tutto il partito, che mi ha dato fiducia nel guidare questa gioventù. Vorrei però, se me lo permettete, avanzare una leggera critica anche al partito. Sovente in quest’anno mi sono trovato spaesato, e secondo me, nonostante non sia l’unico punto critico, il Partito non ha dedicato sufficiente tempo e sforzi alla gioventù. Per questo chiedo ai compagni che considerino più centrale la questione giovanile, che è sempre una delle più grandi priorità del nostro partito. In ogni caso.

Mentre ero in Canada, quest’estate, ho avuto un incontro con due compagni del partito comunista marxista-leninista del Canada, un partito molto giovane che, analogamente al nostro, si trova attaccato dalla sinistra riformista, analogamente a noi si trova ad avere delle analisi non riformiste e analogamente a noi è stato cacciato dalla vecchia guardia decrepita che ormai manca di analisi e senno da troppo tempo. Abbiamo discusso quasi interamente di giovani e sono rimasti sorpresi quando gli dissi che noi cercavamo di lavorare nei Licei. Loro non lo fanno, loro lavorano con gente che ha più di 21 anni come minimo. Questo punto mi ha fatto riflettere. Stiamo lavorando con una generazione nuova. una generazione che si disperde nel mare di impegni che questa società ci impone o non impone. Una generazione distratta, che non riesce ad accettare i principi del centralismo democratico e non sa più che cosa vuol dire essere un militante politico. È un hobby, come un altro, o una moda addirittura ogni tanto. Questo rende il nostro lavoro ancora più difficile, soprattutto con i giovanissimi come i nostri.

Per questo, compagni, è necessario un lavoro più intenso degli anni scorsi per formare i nuovi quadri che andranno poi a riempire i vertici della GC, e in futuro, si spera nel partito. Per questo io non posso che rappellarmi al partito, e chiedere ancora una volta, che questo convogli le sue forze nella Gioventù, e che consideri sempre centrale la questione.

Grazie compagni.

 

Created by P-Live. Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi