Si è svolto a Berlino nelle scorse settimane un incontro fra i compagni Samuel Iembo e Daniela Falconi, in rappresenzanza del nostro Partito con il compagno Torsten Schöwitz, presidente del Partito Comunista di Germania (KPD), nell’ambito di un Seminario internazionale di studio sulla storia della ex-DDR, la repubblica socialista che dal 1949 al 1990 riuniva i Länder di Meclemburgo-Pomerania anteriore, Brandenburgo, Sassonia, Sassonia-Anhalt, Turingia e il settore di Berlino liberato dai sovietici. L’occasione corrispondeva con il 70° anniversario della fondazione della DDR e con il 30° anniversario della caduta del Muro di Berlino.

La KPD ha una storia molto particolare perché (ri)nasce nella sua forma attuale sul territorio della allora DDR, ma solo nel 1990, quando cioè la DDR non era già più un paese socialista e poco prima che venisse definitivamente sciolta e annessa alla Germania Federale. In questo modo, basandosi sulle leggi dell’Est, il Partito ha evitato la chiusura: infatti, secondo le leggi occidentali, la KPD fondata da Rosa Luxembourg e Karl Liebknecht (assassinati dai paramilitari socialdemocratici nel 1918) è ancora oggi un partito “illegale”.

L’incontro si è svolto in termini informali e amichevoli, e ha gettato le basi per una futura riunione fra i vertici delle due organizzazioni nel corso del prossimo anno così da meglio conoscerci. Chiara fin da subito l’impegno comune per la pace e contro l’imperialismo, nonché la difesa del patrimonio culturale marxista. Di fronte alla divisione dei comunisti tedeschi, il nostro Partito ha ribadito la disponibilità a dialogare con tutti i partiti attivi in Germania su basi di rispetto e del principio di non ingerenza.

CONDIVIDI