Il Partito Comunista condanna l’ennesimo tentativo di colpo di Stato in Venezuela e la scelta del governo USA, dei suoi vassalli latinoamericani e degli altri paesi imperialisti di riconoscere ufficialmente un presunto autoproclamato “presidente”, tale Juan Guaido, leader dell’oligarchia svendipatria che rifiuta di accettare i risultati elettorali democratici che hanno sancito la vittoria della Rivoluzione Bolivariana.

Ci auguriamo che la Svizzera rispetti il suo status neutrale ed eviti interferenze di ogni genere ai danni del Presidente costituzionale Nicolas Maduro, rappresentante dell’unico governo legittimo della Repubblica Bolivariana del Venezuela.

Esprimiamo la nostra solidarietà e abbiamo fiducia nella determinazione che l’avanguardia patriottica, guidata dall’unità fra il Partito Comunista del Venezuela (PCV) e il Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV), insieme ai ceti popolari e alla classe lavoratrice, dimostrerà nel difendere il processo rivoluzionario che ha distribuito la terra ai contadini, il pane agli operai e che ha restituito la sovranità alla nazione.


Anche i compagni dell’Associazione ALBA SUIZA si sono espressi:

NO AL GOLPE ALBA SUIZA2 IT
CONDIVIDI