Gli abusi di Polizia purtroppo non mancano ultimamente nella cronaca del nostro Cantone. Azioni repressive contro un videoreporter a Chiasso, simpatizzanti neo-nazisti promossi di grado, e ancora ieri la condanna per violenze contro un ubriaco. Sono fatti imbarazzanti che non favoriscono certo la fiducia dei cittadini nelle istituzioni. 
Oggi chi intende denunciare un poliziotto si deve rivolgere alla stessa Polizia. Il Partito Comunista vuole, invece, da un lato garantire ai cittadini che ritengono di essere stati vittima di abusi da parte delle forze dell’ordine di poter denunciare i fatti a un’istanza indipendente e dall’altro valorizzare chi indossa la divisa in modo coscienzioso e professionale.
Da qui la mozione allegata, avanzata dal nostro granconsigliere Massimiliano Ay, che chiede al Consiglio di Stato di istituire un’autorità giudiziaria indipendente competente a ricevere e indagare sulle denunce presentate dai cittadini contro le autorità di Polizia, così come proposto peraltro da organismi internazionali.
CONDIVIDI