logo

Presidio per il popolo greco ribellatosi all'austerità! PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 28 Gennaio 2015 01:59

Esprimiamo soddisfazione per il risultato uscito dalle urne in Grecia: mentre i “socialisti” del PASOK responsabili delle politiche di austerità sono crollati al di sotto del 5%, a crescere fino a sfiorare la maggioranza assoluta sono stati i compagni di SYRIZA, un partito che riunisce al suo interno marxisti di varie tendenze (maoisti, troskisti, eurocomunisti, ecc.) e i cui consensi hanno superato il 36% e che ora esprimono, nella persona del compagno Alexis Tsipras, il nuovo primo ministro del Paese. A questo ottimo risultato si aggiunge il recupero dei compagni del Partito Comunista di Grecia (KKE), una forza politica rivoluzionaria che sale al 5,5% forte del suo radicamento nel movimento operaio e sindacale. Auspichiamo ora che in parlamento come nelle lotte, possa prevalere l'unità d'azione della sinistra di trasformazione così da garantire al popolo greco un governo che sappia concentrare l'agenda politica sui diritti sociali, la sovranità popolare e contro le disumane politiche promosse dall'Unione Europea.

In solidarietà al popolo greco che ha saputo ribellarsi ai diktat delle politiche di austerità, il Partito Comunista e il Movimento per il Socialismo promuovono questo appello (leggi) per un presidio a Bellinzona il prossimo sabato 31 gennaio 2015 alle ore 16:00 in Piazza Nosetto (davanti al Municipio).

Leggi tutto...
 
Golpe alla Banca Nazionale PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 15 Gennaio 2015 17:29

Il Partito Comunista (PC) apprende la notizia del cambio di rotta della politica della Banca Nazionale Svizzera (BNS) in merito all'ormai ex-fissazione della soglia minima di cambio fra il franco e l'euro. Il PC si è da sempre opposto all'Introduzione di tale vincolo (al contrario del Partito Socialista e dell'Unione Sindacale, i quali, addirittura, auspicavano un cambio a 1,4), e questo perché esso da un lato ha sancito un'adesione de facto della Svizzera all'euro, minando l'indipendenza monetaria della BNS, e dall'altro ha creato i presupposti per grosse perdite finanziarie dovute all'acquisto forzato di divise europee per il mantenimento della soglia minima. Se ciò non è avvenuto è probabilmente da ricondurre al ruolo giocato dalla Cina che ha deciso di investire nell'acquisto di titoli in euro, facendo indirettamente alleviare la pressione sul franco.

Leggi tutto...
 
Incontro al Centro Islamico di Chiasso PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Martedì 20 Gennaio 2015 21:06

Una delegazione del Partito Comunista, composta dal segretario politico Massimiliano Ay e dal coordinatore della sezione mendrisiotto Giulio Micheli, si è incontrata con Hassan El-Araby, responsabile del Centro Islamico di Chiasso. L'incontro ha permesso di affrontare numerose tematiche in un clima di grande apertura al dialogo e di rispetto reciproco. Il Partito Comunista ritiene che l'autorità politica debba avviare una intensa collaborazione con le comunità musulmane presenti nel Paese, le quali possono essere partner vitali per evitare infiltrazioni integraliste sul nostro territorio, soprattutto dopo i terribili attentati di Parigi.

Leggi tutto...
 
Charlie Hebdo: che la Svizzera diffidi del gatto e della volpe PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Domenica 11 Gennaio 2015 21:09

Il Partito Comunista della Svizzera Italiana esprime il proprio cordoglio per il gravissimo attentato occorso ai danni della rivista satirica "Charlie Hebdo" e condanna il folle gesto terroristico che ha causato la morte, fra gli altri, del direttore della testata e simpatizzante del Partito Comunista Francese (PCF), Stéphane Charbonnier. Bisogna evitare ora a tutti i costi che si sviluppi una irrazionale crociata contro tutti i musulmani e un clima di "scontro di civiltà": ideologia, questa, atta a giustificare nuovi potenziali interventi militari nei confronti di Paesi ritenuti ostili, nonché a perpetuare la sudditanza dell'Europa e della Svizzera ai disegni geostrategici degli Stati Uniti, tesi a fare del nostro continente un campo di battaglia contro la Russia, il Medio Oriente e altri nostri potenziali partner strategici, con cui il nostro Paese non ha alcuna ragione di dover confliggere.

Leggi tutto...
 
La sinistra resta unita alle elezioni ticinesi del 2015 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 08 Settembre 2014 00:00

Si è tenuta oggi, alla presenza dei delegati di tutte le sezioni regionali, la Conferenza d’organizzazione pre-elettorale del Partito Comunista della Svizzera Italiana. Dopo i saluti del granconsigliere eletto sulla lista unitaria MPS-PC Matteo Pronzini, presente in sala in rappresentanza del Movimento per il Socialismo (MPS), la discussione si è subito sviluppata sulle risoluzioni proposte dalla Direzione del PC in merito alle prossimi elezioni cantonali dell’aprile 2015. La relazione del segretario politico del PC Massimiliano Ay ha sottolineato la necessità di far sì che la nostra presenza concreta nelle istituzioni funga da megafono delle lotte sociali sul territorio, distinguendoci da una politica volta invece solo a racimolare “cadreghe” e priva della volontà di promuovere volti nuovi.

Leggi tutto...
 
« InizioPrec.12Succ.Fine »

Pagina 1 di 2



Created by P-Live. Ticino Top - classifica blog e siti ticinesi